lunedì 4 febbraio 2008

Nuove linee guida dell'American Dietetic Association

Pubblicate sul Journal of the American Dietetic Association le nuove linee guida della maggiore associazione dietologica americana.

Il panel guidato da Linda Van Horn, del dipartimento di medicina preventiva della Northwestern University, ha valutato gli ultimi 150 studi pubblicati sull'argomento ed, oltre che ribadire l'utilità di una dieta personalizzata e di una regolare attività fisica ha redatto le seguenti sei regole d'oro:

1) L'alimentazione deve essere povera di grassi saturi, acidi grassi trans e colesterolo;
2) Deve essere ricca di fibre, specialmente quelle solubili;
3) Deve includere quotidianamente cibi poveri di grasso o fat-free, e fonti di calcio e vitamina D; 4) Deve essere ricca di vitamine, minerali, antiossidanti derivati da diverse porzioni di frutta e verdura, ma povera di sodio;
5) Può includere steroli vegetali e stanoli, per le persone ad alto rischio;
6) Infine, per un cuore sano occorre darsi da fare non solo a tavola.

A dire il vero non è una dieta che somiglia molto a quella mediterranea?
Gieffegi

1 commento:

gieffegi ha detto...

Le cinque abitudini delle nazioni più sane al mondo

Abitudine sana numero 1: Mangiate grandi quantità di cereali integrali
Paesi noti per la sua messa in pratica: la Cina e la Grecia

In molti paesi, la carne è una “guarnizione” del piatto. La dieta tradizionale cinese, per esempio, consiste principalmente di ortaggi, frutta e cereali integrali. E in Grecia, verdure e legumi costituiscono i pasti principali, non sono solo contorni.
La ricerca rileva che tre o più porzioni al giorno di questi prodotti sono in grado di ridurre il rischio di ictus, malattie cardiache e alcuni tipi di cancro. L’università di Harvard, per esempio, ha esaminato quasi 85000 donne oltre i 12 ai 14 anni, e ha concluso che coloro che hanno mangiato più frutta e verdura aveva un rischio più basso del 20 per cento di malattie cardiache.
Provate inoltre a mettere il maggior numero possibile di colori nel vostro pasto.

Abitudine sana numero 2: Regalatevi un pasto piacevole
Paesi noti per la sua messa in pratica: Italia, Francia, Spagna, Grecia, Giappone

Un pasto in questi paesi, spesso dura diverse oreIn effetti, una delle linee guida dietetiche della Grecia è quello di “mangiare lentamente, preferibilmente a ore regolari del giorno, e in un ambiente piacevole.” La condivisione di un pasto è estremamente importante per i Greci.
Per francesi, italiani, e spagnoli, i pasti forniscono una occasione per passare del tempo con gli amici e la famiglia, una pratica che incoraggia i legami. Mangiare comodamente e lentamente scoraggia il mangiare troppo e promuove il rilassamento, che aiuta la digestione. Il corpo processa di cibo più facilmente e in modo efficace quando è calmo, come dice Montignac.
Cosa puoi fare: prendere tempo per assaporare il profumo, consistenza, sapore del cibo. Un tradizionale cerimonia del tè giapponese, per esempio, prevede un ruolo per ciascuno dei sensi - guardare e ascoltare come il tè viene versato da pentola a tazza, prendere in mano la tazza e prestare attenzione alla sensazione di calore, poi odorare, e, infine, la degustazione.

Abitudine sana numero 3: prestare attenzione alle porzioni.
Paesi noti per la sua messa in pratica: Francia, il Giappone

Abbiamo abbondanza di cibo gustoso e nutriente sempre disponibile; abbiamo solo bisogno di prestare particolare attenzione alle porzioni. Un pasto medio in Francia è del 25 per cento inferiore a uno in America, in base ad un confronto fatto dalla University of Pennsylvania. Lo studio ha anche riscontrato che un tipico vasetto di yogurt di Philadelphia è dell’82 per cento più grande di quello di Parigi, e una bibita è più grande del 52 per cento. In Giappone, gli alimenti vengono preparati di piccole dimensioni e sono spesso serviti in piccoli piatti.
Il giapponese dalla regione dell’Okinawa, che gode della durata della vita più lunga nel mondo (una media di 82 anni), pratica il “Bu di hachi di hara„, che si traduce in “otto parti di 10″ e significa smettere di mangiare quando ci si sente per l’80 per cento pieni. Togliete il piatto al primo accenno di pienezza, invece di prendere una pausa e mangiare di più. Utilizzate piatti piccoli e preferite cibi ricchi di fibre, come le lenticchie e le verdure.

Abitudine sana numero 4: Mangia una grande varietà di cibi non trattati e alimenti freschi
Paesi noti per la sua messa in pratica: Italia, Francia, Grecia, Giappone, Stati Uniti

La prima cosa che molti visitatori stranieri commentano di un supermercato americano è il numero di scelte disponibili.. Non è raro trovare il salmone selvatico dell’Alaska, l’olio d’oliva dalla Grecia, tutti i cereali provenienti dall’Italia. Gli alimenti sono diventati più popolari.
Gli studi indicano che gli alimenti freschi forniscono più fibra; poche calorie, grassi saturi e insaturi, e meno sale e zucchero aggiunti.
Saltate i reparti di cibi pronti nei supermercati, indulgete sulle insalate.

Abitudine sana numero 5: usate le spezie sui vostri piatti
Paesi noti per la sua messa in pratica: India, Cina, Tailandia, Stati Uniti

Erbe e spezie aggiungono un delizioso, attraente, e salutare fascino al tuo piatto. Oltre ad essere a basso contenuto di calorie e prive di grassi, i ricercatori stanno scoprendo che le erbe aromatiche, come l’aglio, timo, rosmarino, e spezie, come cannella, chiodi di garofano, e curcumin (noto anche come curcuma), può combattere le malattie. Uno studio di 40 giorni di 60 persone con diabete di tipo-2 ha rilevato che il consumo di mezzo cucchiaino di cannella due volte al giorno ha notevolmente abbassato i livelli di zucchero nel sangue e di colesterolo.